Circolari Docenti e Ata

Tags:

Da pochi giorni l’I.C. “J.F. Kennedy” di Cusano Mutri (BN) è diventata la scuola capofila, per la provincia di Benevento, del progetto Rete nazionale delle Scuole Green. La rete nazionale Green è nata ufficialmente lo scorso 5 dicembre dalla volontà e dalla riflessione sulle tematiche ambientali di tre istituti romani: il Liceo Orazio, il Liceo Socrate e l’IC L. Fontana. L’idea di fondo della rete è lo scambio e l’interazione tra le scuole, ovvero la condivisione di buone pratiche educative, di progetti, di eventi e di sperimentazioni che già quotidianamente le scuole mettono in atto. Gli istituti referenti stringono accordi di rete con le singole scuole di ogni provincia, affinché venga tutelata la specificità di ogni territorio sebbene alcuni obiettivi e azioni siano comuni a tutta la rete nazionale. Gli obiettivi della rete sono molteplici, in particolar modo la priorità è quella di promuovere azioni volte allo sviluppo sostenibile e al rispetto dell’ecosistema. Oggi, infatti, è di essenziale importanza promuovere comportamenti virtuosi nelle comunità scolastiche ed educare le nuove generazioni ad una maggiore cura e custodia del creato. Le buone pratiche proposte dalla rete riguardano lo svolgimento di attività didattiche che trasmettano agli studenti comportamenti utili alla salvaguardia dell’ecosistema, la diffusione tra le scuole aderenti di pratiche didattiche innovative da condividere, la promozione di momenti di incontro con esperti in campo ecologico e climatologico. Inoltre la rete si propone di mettere in campo azioni che riguardano più nello specifico la didattica, promuovendo nuove strategie di insegnamento fondate sull’utilizzo di metodologie partecipative e collaborative. In una prospettiva a lungo termine, la rete green vuole puntare anche alla costruzione condivisa di un curriculum della sostenibilità per tutti i gradi e gli ordini di scuola. L’opportunità di aderire al progetto è stata colta dal nuovo dirigente dell’I.C. “Kennedy”, prof. Angelo Melillo, che non ha esitato a presentare la candidatura della scuola e a condividere con i docenti la sua personale battaglia sui temi dell’emergenza climatica e in generali su quelli della sostenibilità ambientale, con particolare riferimento ai goals dell’Agenda ONU 2030

Link utili

Torna all'inizio del contenuto